Blog

Home / Business  / Analisi SWOT: conosci il tuo concorrente ma ancor prima te stesso

Analisi SWOT: conosci il tuo concorrente ma ancor prima te stesso

Il tuo istinto spesso non mente, è vero, ed è giusto a volte affidarsi ad esso per prendere decisioni anche molto complicate.

Spesso infatti se consideriamo tutti i pro e i contro di un’azione, stranamente i piatti della bilancia restano spesso in equilibrio. Però ogni decisione che devi prendere e valutazione che devi fare non può esimersi da una più ragionata analisi “scientifica”. Se non hai familiarità con il termine SWOT è bene che ora ti faccia un’idea di che cosa significhi.
SWOT è un acronimo, e sta per Strenghts, Weaknesses, Opportunities e Threats, vale a dire punti di forza, punti di debolezza, opportunità e minacce. Ogni idea presenta ognuno di questi aspetti, e un’analisi SWOT ti consentirà in maniera più ragionata di enfatizzare ciò che è positivo e minimizzare ciò che è negativo, fino a neutralizzarlo.
Vediamo brevemente un esempio per ogni gruppo.

S – STRENGHTS / PUNTI DI FORZA

  • Competenze specialistiche di marketing
  • Accesso esclusivo a determinate risorse naturali
  • Brevetti

W – WEAKNESSES / DEBOLEZZE

  • Mancanza di competenze specialistiche di marketing
  • Prodotti e servizi differenziati (es. in rapporto ai competitori)
  • Ubicazione dell’attività

O – OPPORTUNITIES / OPPORTUNITA’

  • Mercato con ampie possibilità di sviluppo
  • Fusioni, imprese comuni, alleanze strategiche
  • Nuovi settori attraenti di mercato

T – THREATS / MINACCE

  • Un nuovo competitor nel mercato interno
  • Guerra dei prezzi
  • Uno dei competitor ha un nuovo prodotto o un nuovo servizio innovativo

In ogni caso avrai un quadro più chiaro delle tue carte vincenti e di come neutralizzare, diciamo così, la mano dell’avversario.
In cerca di maggiori consigli?